8 feb · Laura Pederzani · No Comments

Voucher INPS per nido e babysitter

Le neomamme che tornano al lavoro, possono richiedere fino 31 dicembre 2016 un contributo per pagare l’asilo nido o la babysitter.

Chi lo può ottenere

Il beneficio è alternativo alla fruizione del congedo di maternità, pertanto la sua erogazione comporta la rinuncia al congedo da parte della lavoratrice.

Come funziona

  • Il contributo riguardante il servizio asilo nido viene pagato direttamente dall’INPS alla struttura prescelta (che deve essere presente nell’apposito elenco pubblicato nel sito INPS), dietro presentazione dei documenti che attestino l’effettivo godimento del servizio. Sul sito è reperibile anche modello per dichiarare l’effettiva fruizione del beneficio (frequenza nido).
  • Il contributo concesso per il pagamento dei servizi di baby sitting è invece riconosciuto tramite voucher per lavoro occasionale. l’Inps erogherà dunque 600 euro in voucher per ogni mese di congedo parentale non fruito dalla lavoratrice. Il ritiro dei voucher, da parte della madre lavoratrice, dovrà avvenire entro 120 giorni dall’accoglimento della domanda, diversamente il beneficio si intenderà rinunciato.

Per l’utilizzo del voucher baby sitter, occorre effettuare la comunicazione di inizio prestazione, come per qualsiasi lavoro che si intende pagare tramite voucher.

A quanto ammonta

L’importo del contributo è di 600,00 euro mensili per le lavoratrici dipendenti ed è riconosciuto per un periodo massimo di 6 mesi.

Le lavoratrici a tempo pieno hanno diritto al voucher in misura intera, mentre le lavoratrici part-time avranno un contributo riproporzionato.

Come si richiede

La domanda può essere inoltrata all’INPS in due modi:

  • Per via telematica: accedere al portale INPS tramite apposito PIN
  • Rivolgendosi ai patronati

Le domande pervenute mediante canali diversi (email, PEC), non verranno valutate.

Avete pensato che una babysitter possa essere la scelta migliore almeno per i primi mesi di vita del vostro bambino, ma non sapete proprio dove andare a trovarla e come fare a sceglierla? Rivolgetevi a Careinitaly (www.careinitaly.com) , startup di servizi equilibrio famiglia-lavoro, vi presenteremo i nostri servizi.

Articolo pubblicato su www.babyinitaly.it

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone