Consulenza pedagogica

Farsi tante domande è sinonimo di cura

 

Cosa è la consulenza pedagogica?

Uno spazio in cui bambini e ragazzi, genitori, nonni, educatori, insegnanti e tutti coloro che quotidianamente affrontano le sfide educative possono confrontarsi con un pedagogista. La consulenza pedagogica è una forma d’aiuto che permette alla persona di individuare nuove strategie ed elaborare progetti su misura per ogni situazione.
Il pedagogista non ha la “bacchetta magica” e non può fornire “ricette perfette”, ma cammina al fianco della persona per aiutarla a superare le difficoltà.
La consulenza pedagogica non è un’ attività psicologica o sanitaria; permette alla persona di far leva sulle proprie risorse personali per intraprendere un percorso di crescita.

Come avviene?

La consulenza pedagogica prevede un incontro conoscitivo e colloqui successivi (da definire) per individuare possibili strategie.
Il pedagogista opera attraverso un ascolto attivo per cogliere segnali/tracce/dissonanze e, attraverso un’analisi dettagliata della situazione problematica, condivide con la persona dei possibili progetti adatti al contesto e all’età.

A chi si rivolge?

Genitori, nonni, educatori, insegnanti, allenatori e tutte quelle persone che quotidianamente affrontano le sfide educative ed evolutive che la vita pone.

 

 

Consulenza pedagogica per genitori

La consulenza pedagogica per genitori ha lo scopo di sostenere la loro funzione educativa partendo dal presupposto che solo loro sono “i veri esperti del proprio figlio” oltre che ovviamente i suoi primi educatori.
A volte però può capitare di aver bisogno di un confronto o un parere professionale rispetto a:
– tematiche legate all’educazione dei figli (dalla nascita all’adolescenza)
– difficoltà di tipo educativo-relazionale interne alla famiglia
– proprio ruolo educativo
Tradizionalmente le figure professionali con cui i genitori si interfacciano, ovviamente per motivi diversi, per “far star meglio il bambino” sono il medico e l’insegnante. Perchè non valutare anche a possibilità di rivolgersi ad un pedagogista per affrontare alcune difficoltà educative in famiglia, a scuola, nel mondo sportivo, nelle attività formative extra- scolastiche?

CASI CONCRETI

  • difficoltà a gestire la quotidianità dei bambini (sonno, alimentazione, compiti, regole, capricci, conflitti…)
  • pareri circa le fasi di sviluppo e tappe dell’autonomia (ciuccio, pannolino…)
  • difficoltà emotive o di socializzazione del bambino
  • rifiuto del bambino per persone o situazioni particolari
  • cambiamenti familiari (nascita fratellino/sorellina, separazioni, malattie…)
  • cambiamenti scolastici
  • disaccordo tra i genitori sulle modalitàeducative

Consulenza pedagogica per bambini e ragazzi

Anche bambini e ragazzi possono avere delle preoccupazioni. A volte sono le stesse presentate dai genitori, altre volte è “qualcosa di strano” che non si riesce a decifrare. Attraverso attività strutturate (giochi di ruolo, fiabe di letteratura specializzata, attività creative..) o semplici chiacchierate, sarà possibile affrontare i possibili “problemi” delle famiglie contemporanee ed esprimere i propri stati d’animo in un contesto protetto e rassicurante per superare così eventuali difficoltà emotivo-relazionali.
La consulenza prevede alcuni incontri individuali tra pedagogista e il bambino/ragazzo.
Per i ragazzi adolescenti si propone uno spazio in cui essere ascoltati (non giudicati) e in cui potersi confrontare circa le problematiche che si vivono ogni giorno a scuola, in famiglia, nel gruppo dei pari.
Un’opportunità per analizzare e comprendere meglio ciò che si sta vivendo provando a guardare la situazione da una nuova prospettiva.

CASI CONCRETI

  • cambiamenti familiari(separazioni/divorzi, lutti, lontananza di un genitore per lavoro, nascita fratellino/sorellina…)
  • rifiuto per persone o situazioni particolari
  • cambiamenti scolastici (scuola nuova, insegnati nuovi…);
  • paure
  • difficoltà nel riconoscimento e nell’espressione delle emozioni(es. rabbia, insoddisfazione…)
  • difficoltà di socializzazione

Consulenza pedagogica per insegnanti e altre figure educative

Coloro che ogni giorno sono impegnati nell’accompagnare i bambini e i ragazzi nella loro crescita cognitiva/emotiva, in alcune situazioni particolari, possono avere la necessità di un sostegno specifico o di un confronto per affrontare talune problematiche o per costruire nuove e più efficaci relazioni educative.

CASI CONCRETI

  • riconoscere i bisogni dei bambini e dei ragazzi in difficoltà
  • ricercare insieme nuove strategie educativo-didattiche efficaci
  • promuovere il benessere dei bambini e dei ragazzi nel contesto scuola
  • rapportarsi con bambini BES/DSA

Consulenza per scuole

È un’opportunità rivolta agli Istituti (sia pubblici che privati) per aumentare la propria qualità educativa e dimostrarsi sempre più attenti ai bisogni emergenti delle famiglie-utenti.

Coordinamento pedagogico in strutture 0-6 anni
Per formulare, gestire e realizzare le finalità organizzative e pedagogiche delle strutture creando reti tra servizi stessi, famiglie utenti altri servizi del territorio.

Osservazione pedagogica
Per analizzare le dinamiche del gruppo classe, rilevazione dei bisogni di un alunno con particolari difficoltà.

Supervisione
Per monitorare la qualità educativa del servizio e la professionalità del gruppo di lavoro.

Supporto per Elaborazione e stesura del PEI e PDP
Consulenza per progettazione educativa