10 Giu · Laura Pederzani · No Comments

Non mi serve un professionista…(o forse si)

Caro genitore,
quando durante un colloquio conoscitivo mi dici che tutti siamo cresciuti bene anche senza specialisti e che tutti sono capaci di educare, ti devo dire che hai ragione (e questa mia affermazione, lo so, ti ha spiazzato. Si è capito dalla tua faccia!!).

Ho così cominciato a raccontarti della mia totale negazione in cucina (e tu che ti chiedevi “ma che fa questa???”) e del fatto che, nonostante mi impegnassi a seguire blog di cucina, tutorial su you-tube, libri di ricette etc, le cose per me non cambiavano…
Mi stupisce il fatto che non te ne sia andato, ma forse la curiosità ha preso il sopravvento.

Non sapevo come mai tu fossi venuto al mio studio.
Forse, se anche ti risultava molto difficile ammetterlo, stavi vivendo con tuo figlio una “situazione che ti infastidiva” e non sapevi proprio più come affrontare il tutto. Sono quasi sicura che sia stata la disperazione più totale a portarti da me; sulla tua fronte leggevo la scritta “proviamo anche la pedagogista, tanto peggio di così…”.

Pur nelle difficoltà, alla fine qualcosa mi hai raccontato e ho capito che davvero ne avevi già provate di ogni (il gruppo di auto-mutuo aiuto di genitori, il dopo-scuola, le lezioni private, i consigli dell’esperto sul web, il supporto della figlia ‘quasi maestra’ della vicina di casa, arte-terapia, ippo-terapia e chi più ne ha più ne metta) ma che nulla aveva funzionato.

Forse però, se eri venuto anche da me, non avevi perso del tutto la speranza che qualcosa potesse cambiare

Per spezzare la tensione, ho quindi pensato di ritornare sull’argomento culinario e ti ho raccontato che alla fine avevo deciso che era meglio iscrivermi ad un buon corso di cucina con un esperto che mi seguisse passo per passo piuttosto che continuare a spendere soldi inutili in libri di ricette, attrezzini improbabili (mai utilizzati), fascicoli con tante belle foto etc

Ad un certo punto sei stato tu ad interrompermi e a dirmi “Voglio iscrivermi al corso di cucina che mi stai proponendo!! Sto pensando che forse avrei fatto meglio a rivolgermi da subito a te, come mi aveva consigliato il mio medico, invece ho speso tempo e soldi a ricercare e comprare attrezzi inutili

Bene, caro genitore, ci vediamo al primo appuntamento, ma sappi che la ricetta perfetta io non te la dò, dobbiamo trovarla insieme!!

Laura

Tag: